Christo and Jeanne-Claude

Opere nella Collezione Würth
23 gennaio 2012 - prorogata al 2 febbraio 2013

Il legame quasi ventennale che unisce Christo e Jeanne-Claude alla Collezione Würth si può considerare una partnership "a lungo termine" fondata su un interesse reciproco sempre vivo e alimentata da numerosi e stimolanti incontri. Questo legame, che lo stesso Prof. Dr. h. c. mult. Reinhold Würth, iniziatore della Collezione omonima, ha definito "un'amicizia che si è fatta via via più profonda", ha fatto sì che nel corso degli anni la Collezione Würth si sia arricchita di un consistente nucleo di oggetti, progetti, disegni e collage del duo di artisti, del quale la mostra presenta una selezione.
Nel 1995 lo stesso Museo Würth, che si trova all'interno della sede amministrativa della Adolf Würth GmbH & Co. KG a Künzelsau (Baden-Württemberg), è stato oggetto di Pavimenti e scale impacchettati e finestre coperte, Museum Würth, Künzelsau, Germania, la più vasta installazione per interni intrapresa da Christo e Jeanne-Claude fino a quel momento.
La mostra documenta sia le fasi iniziali del loro percorso artistico, attraverso opere come Barili di petrolio impacchettati, 1958-59 o Le mura, progetto per mura romane impacchettate del 1974, sia più recenti o ancora in corso, come Le porte, Central Park, New York City (2005) e Sopra il fiume, progetto per il fiume Arkansas, Colorado. Grazie al permesso, la macchina organizzativa va avanti secondo quanto pianificato e Christo spera di allestire Sopra il fiume, al più presto, per due settimane consecutive nell'Agosto del 2014.