La Collezione Würth Percorsi

Percorsi da Spitzweg a Baselitz
28 Ottobre 2006 – 24 Giugno 2007

L'impegno per l'arte e la cultura occupa un posto di primissimo piano nel Gruppo Würth. In questo contesto nasce l'idea del primo Art Forum Würth in Italia e più precisamente a Capena, inaugurato con la mostra "La Collezione Würth: Percorsi da Spitzweg a Baselitz".
Con le oltre 10.500 opere d’arte la Collezione Würth è una delle più ricche collezioni private tedesche. La si deve a Reinhold Würth che ha provveduto personalmente a curarla ed arrichirla nel corso degli ultimi quarant’anni, in parallelo alla sua attività di imprenditore di successo. Questa collezione documenta da un punto di vista molto personale lo sviluppo subito dall’arte dalla fine del XIX secolo ai giorni nostri. In tempi più recenti sono stati acquisiti anche blocchi di collezioni di epoche precedenti.
L'ampia base su cui è stata impiantata questa collezione consente di presentarne e focalizzarne aspetti parziali, ma sempre nuovi. In questo senso anche la mostra dell'Art Forum Würth di Capena non segue percorsi scontati, ma è piuttosto il risultato di una sorta di viaggio molto ampio, che non solo consente, ma addirittura esige un'osservazione di tipo errante e associativo.
Le opere scelte si raggruppano come isole negli arcipelaghi tematici imperniati sugli aspetti "Nature e paesaggio", "Metamorfosi di figure, autoritratti e affini" ed infine "Tendenze dell'astrazione". Il vasto spettro delle opere scelte in questo caso - sono circa settanta - spazia da Spitzweg a Baselitz, passando per Arp, Nolde, Ernst, Picasso, Léger, Lichtenstein ed altri.